Breve considerazione di Ferragosto sulla partenza, la crescita, le relazioni, l’ignoranza

15 Ago

Breve considerazione di Ferragosto sulla partenza, la crescita, le relazioni, l’ignoranza

Agosto è mese d’estate, di ferie, di partenze. Partenze anche per un intero anno all’estero con il programma Rotary Youth Exchange. L’esperienza è stata desiderata, programmata. Ed è vero che ci sarà sempre un contatto, che c’è una rete consolidata che accoglie le ragazze e i ragazzi e che quando torneranno a casa saranno cresciuti in tutti i sensi, e insomma ne sarà valsa la pena. In ogni caso, quando il momento si avvicina, senti anche che sarà anche un anno di assenza.

Perché si parte? Di solito quando si rinuncia a qualcosa di grande, lo si fa in vista di qualcosa di più grande e aderire al long exchange program è un investimento rilevante.

Dal programma di scambio giovani del Rotary:

Gli studenti dello scambio sprigionano il loro vero potenziale per: sviluppare doti di leadership che durano una vita;

imparare una nuova lingua e cultura; allacciare amicizie durature con altri giovani di tutto il mondo; diventare cittadini del mondo.”

Ecco dei validi motivi per cui partire e per far partire qualcuno che si ama. Queste cose hanno delle ricadute forti anche ad ampio raggio, al di là della propria sfera personale. Se ne ritrova un riscontro anche nelle prime parole dell’atto costitutivo dell’Unesco del 16 novembre 1945:

“La reciproca ignoranza dei popoli è sempre stata, nel corso della storia, l’origine dei sospetti e della diffidenza fra le nazioni, per cui i dissensi hanno troppo spesso degenerato nella guerra; il grande e terribile conflitto testé terminato è stato generato dalla negazione dell’ideale democratico di dignità, d’eguaglianza e di rispetto della personalità umana e dalla volontà di sostituirgli, sfruttando l’ignoranza e i pregiudizi, il dogma delle diversità razziali ed umane.”

Uno spunto fra tanti: esperienza vs. ignoranza. Guai a pensare che sia una gara persa.

Most

14 Recent Comments

  • Loris Castellani
    Loris Castellani

    Direi che quanto espresso nell’atto costitutivo dell’Unesco, dopo tre quarti di secolo, lo possiamo applicare ancora tale e quale in molte espressioni della nostra società, dalla politica, all’economia, fino ad arrivare alle vita di quartiere! …è disarmante vedere come la storia non sia maestra di vita; ma sono d’accordo non perdiamoci d’animo.
    Una buona ripresa a tutti, a presto.
    Loris

  • Avatar
    Marco Cuzzocrea

    A presto Corrado.
    Marco

  • Avatar
    Giampaolo Sabbioni

    Ciao a tutti ! Giampaolo

  • Luigia Bettoni
    Luigia Bettoni

    Non posso che essere d’accordo con la riflessione di Corrado sull’importanza della conoscenza nella risoluzione dei conflitti, grandi o piccoli che siano, e nel superamento dei pregiudizi. In questo senso credo che l’ esperienza dello scambio giovani che il Rotary consente ai ragazzi, sia fondamentale. Da più di dieci anni me ne occupo e nel tempo alcune decine di ragazzi sono andati in giro per il mondo. Non ultimi entrambi i figli del nostro Presidente, Giovanni negli USA e Serena quest’anno a Taiwan. E per la prima volta il nostro giovane club sponsorizza quest’anno ANITA , che è partita in luglio per frequentare la quarta liceo a Albury, Melbourne, New South Wales, Australia. Oltre ai numerosi ragazzi che hanno colto l’opportunità degli scambi estivi, meno impegnativi ma non meno interessanti.
    Perciò avanti con fiducia .

  • Avatar
    Daniele Carlini

    A presto Daniele

  • Avatar
    M. BEATRICE TESSADRI

    Buongiorno a tutti, il programma Rotary per lo scambio tra i giovani e la promozione, attraverso esso, della conoscenza tra i popoli è proprio la chiave che mi ha avvicinato a questo mondo e oltre alle grandi campagne internazionali di promozione della salute, di miglioramento della vita delle comunità più diseredate e della promozione di buone pratiche per l’ambiente credo che questa sia una delle azioni fondamentali del club. I ragazzi che partecipano allo scambio non vivono incontri fuggevoli, superficiali, mediati ma entrano nel cuore della vita vera di una comunità lontana e spesso profondamente diversa dalla propria e quando il dialogo si instaura (letteralmente, perché anche le lingue sono diverse) i ponti di collegamento che possono nascere sono forti e aprire nuovi orizzonti.
    Un caro saluto a tutti Beatrice

  • Lorenzo Flisi
    Lorenzo Flisi

    A tutti un caro saluto
    Lorenzo

  • Avatar
    Stefania Alfani

    Un saluto
    Stefania

  • Avatar
    Patrizio Turina

    I ragazzi hanno sempre una gran voglia dell’esperienza all’estero, primo per la curiosità e la voglia di allargare gli orizzonti, secondo per la voglia di perfezionare la conoscenza di un’altra lingua, terzo per assaporare una certa libertà che non trovano in casa… ed è giusto così.
    Ben vengano Rotary Exchange, Erasmus e tutte le altre offerte di attività similari che ci possono essere.
    Buona sera a tutti, Patrizio

  • Avatar
    Tommaso Tagliente

    Condivido quanto scritto in precedenza da altri soci. Viaggiare e conoscere nuove culture, apprendere una nuova lingua e vivere con abitudini diverse dalle nostre è fondamentale per renderci consapevoli che, anche se non si vive esattamente come noi, abitudini e culture differenti permettono di vivere con la stessa intensità e dignità.
    Un caro saluto a tutti.

  • Silvia Chinali
    Silvia Chinali

    Concordo pienamente!
    Avevo fatto anch’io un esperienza così in gioventù (fuori dal Rotary) e ancora oggi, soprattutto in ambito lavorativo, riconosco quanto sia stata fondamentale.

    Mi indirizzò ad una visione globale e mostrato, proprio come dice l’UNESCO, tanta tanta tanta ignoranza. Realizzai quanto siano forti i pregiudizi verso gli “altri” e come sia possibile giostrare a proprio piacimento intere nazioni. L’ignoranza è pericolosa!

    Sono passati quadi 20 anni da quel meraviglioso (e difficile) anno e sono ancora in contatto con parecchi di loro.
    W le esperienze all’estero

    Silvia

  • Marco Cavarocchi
    Marco Cavarocchi

    Sono un convinto fautore dello scambio giovani RYE perché solo la conoscenza degli altri popoli e del loro modo di vivere permette non solo di diventare il motore per la risoluzione dei conflitti e per la attenzione al modo di pensare degli altri ma serve in maniera fondamentale per conoscere se stessi, i propri talenti e le proprie pulsioni.
    Un caro abbraccio Marco

  • Renzo Tarchini
    Renzo Tarchini

    Da buon viaggiatore è cittadino del mondo, non posso che condividere ed esortare a compiere esperienze di incontri e di viaggi con scambi culturali tra giovani cittadini dei paesi più disparati, sia vicino che lontani tra loro.
    Esperienze fondamentali ed irripetibili!!
    Purtroppo il mio commento giunge in ritardo per disguidi di connessione.
    Spero abbiate tutti trascorso delle splendide vacanze!

  • Avatar
    Valentino Lavarini

    Valentino

Eventi

<< Mag 2021 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Ultime relazioni

  • 03 Nov 2020
  • 07 Set 2020
  • 09 Lug 2019